RSS

Archivi tag: Presentazioni

Vi presento Fiamme

E con grande piacere, annuncio il quarto volume della serie Emozioni del nostro tempo.
Ecco a voi: Fiamme!

Enrico quarantenne e affermato docente universitario, ha raggiunto la dimensione della sua esistenza grazie al marito Manlio e a loro figlio Carlo. L’attrazione fatale verso uno studente dagli occhi di ghiaccio, tuttavia, accende in lui un’incontenibile frenesia che stenta egli stesso a riconoscere. È l’inizio di un percorso difficile, tra tentazione e rimorsi, pulsioni e cedimenti. Un tormentone che lo prostra nella mente e nel fisico gettandolo in una spirale perversa che potrebbe costargli quanto conquistato fino a ora. Attorno a lui si muovono ed evolvono gli altri protagonisti della serie “Emozioni del nostro tempo”. Le loro vite si incrociano e proseguono parallele per poi prendere direzioni impreviste e sovrapporsi ancora. Anche se le fiamme bruciano, consumando ogni cosa, è possibile per ciascuno rinascere dalle proprie ceneri e trarre dal calore la forza per combattere a difesa di chi si ama e di chi si deve proteggere.

Titolo: Fiamme
Volume IV della serie Emozioni del nostro tempo
Autore: Francesco Mastinu
Editore: Amarganta
Pagine 350
Collana LGBT
ISBN Ebook        acquistabile nei maggiori store online
ISBN Cartaceo  978-1974614561 acquistabile qui e su Amazon

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 settembre 2017 in Blog, Letteratura

 

Tag: , , , , , , , ,

Diario di viaggio #7

Oggi volevo riflettere sui rapporti umani. Su come essi si possano costruire e disfare a volte perché si viene fraintesi. Ma soprattutto volevo parlare di legami, di sintonia. Di persone che non si conoscono e che si ritrovano, e riescono ad andare d’accordo, accertandosi per quello che sono. Situazioni che, nel bene o nel male, stupiscono sempre, e fanno bene al cuore.

Oggi abbiamo iniziato la giornata con la visita al Castello Peles, una residenza reale costruita dal 1800 in stile neorinascimentale tedesco. Un posto davvero suggestivo, con la funzione di sede di rappresentanza della monarchia.

È situato proprio a Sinaia, quindi immerso in un paesaggio speciale.

Dopo la visita, finalmente, ci siamo recati nel famosissimo Castello di Bran che, seppur un falso storico, è definito il Castello di Dracula, sul quale è stato negli anni improntato il turismo. Si tratta comunque del maniero che ha ispirato Bram Stoker per il suo romanzo, e questo mi fa riflettere (e gongolare) sul potere della letteratura.

Emozione indescrivibile, perlomeno per me.

Ok, sappiamo tutti che in realtà la vera dimora di Vlad l’impalatore si trova a Poenari della cui fortezza non sono rimasti che ruderi, e che il castello di Bran è più che altro un espediente turistico, ma si respira, credetemi, aria vampiresca sul serio, soprattutto negli esterni più che gli interni. Anche perché, a dirla tutta, rispetto agli altri palazzi reali che ho conosciuto, l’aspetto della ricostruzione della mobilia dell’epoca lascia abbastanza a desiderare.

Una critica estemporanea: ho rivalutato il modo di guidare italiano, in Romania sono sul serio avventati, e spesso impediti.

Questo pomeriggio invece abbiamo visitato la cittadina di Brasov, uno dei simboli storici della Transilvania se non dell’intera Romania. Ve ne lascio qualche scorcio suggestivo.

Comunque una cosa è certa: la tirannia di Cesausescu ha lasciato delle profonde ferite in questo popolo.

La cena è stata all’insegna dell’allegria, con musica dal vivo, vicino all’albergo.

è ora di dormire, cari.

Oggi mi va di salutarvi con questa: https://youtu.be/oq5fezofOjU

Buonanotte!

Scritto da Frà il 25 agosto 2017, a Sinaia, ore 23;45

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 25 agosto 2017 in Blog

 

Tag: , , , , , , , , , ,

Diario di viaggio #5

E mentre mi approccio a mettermi a dormire, scrivo qualche riga sulla giornata di oggi. Premetto: monasteri, monasteri, monasteri.

Ma andiamo per ordine: una prima riflessione che mi è venuta riguarda il randagismo: ci sono parecchi cuccioli randagi e, purtroppo, secondo me, sono un po’ maltrattati. Non ho approfondito l’argomento con chi avrebbe potuto chiarire questo aspetto, ma mi sono venute in mente differenze di approccio: i cani di Atene sono coccolati dalla popolazione. Qui mi è parso viga un senso di fastidio generale per questo danno sociale. Eccovi l’esempio di uno dei tanti cuccioli incontrati, tutti piuttosto timorosi dell’essere umano.

Per il resto, siamo in Bucovina, terra di spiritualità e religione, che mantiene un po’ l’aspetto rurale che affascina di certo.

Oggi abbiamo visitato nell’ordine il monastero di Moldovita,

nonché quello di Sucevita

e infine quello di Voronet.

Sono tutti quanti patrimonio dell’Unesco da parecchio, i tre monasteri sono molto simili, caratterizzati dalle pitture medievali esterne e da altrettanti affreschi interni, che rappresentano il calendario ortodosso. Ho avuto modo di appurare un estremo senso di rispetto dei rumeni verso il credo religioso, con l’idea che per quanto austero, detenga comunque un suo fascino impossibile da negare, né cancellare.

Una volta conclusasi l’ultima visita (le distanze sono piuttosto cospicue e gran parte del tempo lo abbiamo trascorso in pullman) siamo arrivati alla nostra meta notturna: la cittadina di Gura Humorului, di cui non farò nessuna esplorazione per necessità di stanchezza.

Nonostante al nostro arrivo lo staff ci abbia accolto così.

Ma siamo sfatti, sul serio, e domani ci si sveglia prestissimo per proseguire il tour. E poi sono febbricitante, ma come mi ha insegnato la mia cara amica Milly, se non fai caso alla febbre, quella se ne va. Ed è esattamente ciò che intendo fare.

Buonanotte, alla prossima!

Stavolta su queste note: https://youtu.be/JGwWNGJdvx8

Scritto da Frà a Gura Humorului il 23 agosto 2017, ore 23;09

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 23 agosto 2017 in Blog

 

Tag: , , , , , , ,

Diario di viaggio #1

20170820_175825E viste le esperienze pregresse di diario, anche se non prometto nulla e scriverò comunque post senza soluzione di continuità, eccomi qui, appena partito per una nuova avventura.

 

20170820194957_img_5820Perché stavolta la Romania? In realtà me lo chiedo anche io, forse siamo rimasti affascinati dall’idea di visitare la Transilvania e i tesori della leggenda di Dracula, passando per la Bucovina e la Cozia, senza ovviamente dimenticare Bucarest. Per ora non abbiamo visto molto, trascorrendo gran parte del tempo in aeroporto e in volo: da Cagliari a Monaco di Baviera e da lì a Bucarest, e dopo di filato in hotel perché domani mattina si inizia il giro, siamo atterrati all’una del mattino ora locale ed è tassativo riposare.

 

20170820_215441A parte la strana atmosfera rarefatta che mi accompagna per questo viaggio, oggi una cosa mi ha colpito all’aeroporto di Monaco, mentre facevamo uno spuntino in un lounge bar, tanto da fotografarla. Un’insegna che annunciava una room speciale per chi volesse entrare in comunione con la propria religiosità. I simboli dei vari credo, uno accanto all’altro, come a voler dire che non importa quel che professi, ma che lo faccia. Non so perché ma a me, di questi tempi, fa pensare alla pace. Nessun è meglio, nessuno che prevarica. Ognuno solo in contatto con il proprio personale divino.20170820205333_img_5826

 

Su queste riflessioni passo e chiudo.

Buonanotte!

E con la canzoncina di questo primo pezzo https://youtu.be/cSn3A-guLTw

Scritto da Frà tra il 20 e il 21 agosto a Bucarest. Ore 03.17 locali

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 agosto 2017 in Blog

 

Tag: , , , , , ,

Vi presento Ciao, amore bello, ciao

E per la prima volta mi affaccio al mondo della poesia, con doveroso rispetto ed emozione. Da oggi è disponibile per la nuova collana poetica di Amarganta…

A governare i versi della raccolta Ciao, amore bello, ciao, è la sfera dei turbamenti e delle emozioni ad ampio spettro. Nella silloge emerge il quotidiano di temi universali, dall’amore alla lontananza, dalla libertà al desiderio erotico, dal rimpianto per un lutto o per una perdita alla rabbia. La poesia diviene strumento per descrivere dimensioni sociali complesse, comprese l’omosessualità, l’elaborazione del ricordo e l’affetto. Un cammino ricco di istantanee del vivere comune che avvolgono il lettore in una delicata dimensione intimistica.

Titolo: Ciao, amore bello, ciao
Autore: Francesco Mastinu
Editore: Amarganta
Pagine 54
Collana Poesia
ISBN Ebook        acquistabile nei maggiori store online
ISBN Cartaceo  978-1548556983 acquistabile qui e su Amazon

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 5 luglio 2017 in Letteratura

 

Tag: , , , , ,

Presentazione di Oltre l’Arcobaleno Volume II[SEGNALAZIONE]

Con estremo piacere, annuncio:

Dall’evento Facebook:
In chiusura della #Queeresima2017 si posizione questa bellissima proposta dall’associazione AGedO Cagliari:

“Oltre l’arcobaleno – Volume II” è un iniziativa nata dalla volontà degli autori partecipanti di dedicare un proprio racconto al tema del mondo omosessuale.

Sarà presente uno degli autori, Francesco Mastinu, Pina Doi darà voce ai testi e condurà la serata Michele Pipia.

Vi aspetto domani!

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 giugno 2017 in Blog, Letteratura

 

Tag: , , , , , , , , , , , ,

AA.VV. – Oltre l’arcobaleno. Volume 2 – Il coraggio di essere[SEGNALAZIONE]

Con enorme piacere, condivido:
Autori Vari
Oltre l’arcobaleno Volume 2 – Il Coraggio di Essere
Amarganta
Collana: Amarganta LGBT
Pagine: 172
Disponibile su Amazon in Ebook (2,99 euro) e Cartaceo (12,00 euro)

Ritorna con un secondo volume, Oltre l’arcobaleno, iniziativa nata dalla volontà degli autori partecipanti di dedicare un proprio racconto con il tema del mondo omosessuale, declinato da qualsiasi punto di vista.
Si tratta di storie che parlano del quotidiano, del dramma o anche della gioia di essere i cui personaggi vivono la malattia, l’omofobia, l’accettazione di sé il desiderio di non arrendersi mai in un percorso unico ed emozionante. Contiene tra i racconti inclusi anche i sei testi vincitori e selezionati della prima edizione del Premio Letterario Oltre L’Arcobaleno.
Quest’anno il ricavato dell’opera andrà interamente a sostegno delle attività di Agedo Cagliari.

Autori:
Lily Carpenetti, Manuela Chiarottino, Giorgio Ghibaudo, Eva Serena Pavan, F.N. Fiorescato, Autumn Saper, Laura ZG Costantini & Loredana Falcone, Stefano Bonazzi, Luisa D., Paolo Capponi, Annemarie De Carlo, Fabio Cicolani, Luigi Romolo Carrino, Francesco Mastinu

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 1 giugno 2017 in Blog, Letteratura

 

Tag: , , , , , , , , , , , ,