RSS

Archivi tag: LGBTI

Ho letto L’Italia che non c’era di Monica Cirinnà e…

Devo confessare che si è trattato di una lettura illuminante. Non solo perché la narratrice ha dato voce a tutti i retroscena che hanno caratterizzato il lungo iter di una legge controversa nel nostro paese, non tanto per i doverosi contenuti quanto invece per il becero ostruzionismo oscurantista che ancora oggi mina il riconoscimento sostanziale delle minoranze di essere persone ma, vi dicevo, è stato illuminante perché a parlare è in primo luogo una donna che non ha temuto di mostrarsi come persona, fragile ma testarda e perseverante a cui noi tutti della Comunità LGBT italiana dobbiamo, giocoforza, qualcosa.
Il libro è suddiviso in capitoli che raccontano determinati temi dell’iter legislativo del DDL 76/2016 e ognuno si conclude con la corrispondenza di tanti cittadini che l’hanno contattata, ringraziandola o andandole contro o, ancora, incitandola a non mollare la presa.
Mi sono ricordato di quei mesi concitati: una legge che faticava a uscire, una contestazione agita da tanti detrattori, la speranza di un’alleanza tra movimenti in rivalità per il benessere della nostra Comunità. C’è tutto: il nostro gennaio allo Svegliati Italia (scrissi un post dedicato), la delusione per il tradimento del Movimento 5 stelle ai nostri diritti per fare un dispetto politico all’ultimo minuto, l’accetta implacabile che ha tagliato la Stepchild Adoption pur di far passare quel che restava della norma, la mia incredulità quando è diventata legge. C’è, sul serio tutto quanto in queste pagine.

E volevo consigliarvene la lettura, per non dimenticare. Di questi tempi oscuri, meno che mai.

8110192_2765508

Accordi, tradimenti, voltafaccia, prove di forza e insulti. L’11 maggio 2016 con 372 sì, 51 no, 99 astenuti, viene approvata una delle leggi più discusse (e più attese) degli ultimi anni, la legge 76/2016 che introduce in Italia le Unioni civili per le persone dello stesso sesso e la regolamentazione delle coppie di fatto. A raccontare dettagli e retroscena è la senatrice Monica Cirinnà, prima firmataria e relatrice della legge, che è diventata il volto e il cuore di questa lunga lotta, durata due anni e mezzo, salutata da gran parte della società civile italiana come una conquista storica che allinea il nostro Paese alle grandi democrazie europee e occidentali. Dalla sua viva voce scopriremo i dietro le quinte del percorso legislativo, le pressioni dei conservatori, la posizione ambigua con il tradimento finale dei 5stelle e l’andamento altalenante della stampa italiana sul tema. A completare il quadro, le lettere degli italiani a Monica. Lettere che sono, nel bene e nel male, lo specchio di un Paese. C’è chi la ringrazia per la pazienza con cui sta portando avanti la battaglia e chi le augura di fallire miseramente. Un dibattito che ha caratterizzato e infuocato il clima politico e che non si è ancora esaurito, visto che sono rimasti aperti i nodi dell’adozione coparentale e del matrimonio egualitario. Un viaggio dentro il Parlamento, un racconto senza veli su come la politica realizza le sue espressioni migliori.

Monica Cirinnà – L’Italia che non c’era. Ed. Fandango

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 1 ottobre 2018 in Blog, Letteratura, Recensioni

 

Tag: , , , , ,

Per Riflettere Insieme Di Equità – Dalla Biblioteca Comunale Francesca Sanna Sulis di Quartucciu per i Diritti Civili

Una riflessione che ho sempre sostenuto negli anni: i libri possono salvare vite. E lo fanno in tanti modi diversi: Leggere aiuta a uscire dal proprio baratro individuale, ti mette le ali addosso e soprattutto ha il potere di stimolare le coscienze di chi si imbatte negli argomenti, nelle tematiche varie, per potersi fare una propria opinione.
E con questa premessa ho il piacere di segnalare l’iniziativa della biblioteca Comunale di Quartucciu che ha realizzato una bibliografia Pride raccogliendo tutti i testi e i filmpresenti in catalogo che raccontano l’omosessualità. E non solo: è stato creato nella biblioteca uno spazio dedicato e consultabile dai lettori, per permettere a chiunque interesse di leggere e conoscere le nostre storie. Quelle universali, comuni a tutti.
IMG-20180730-WA0008
(foto gentilmente fornita dalla Biblioteca Comunale di Quartucciu)

Il Progetto, portato avanti dallo Staff operativo della Biblioteca, da sempre in prima linea per i Diritti di tutti, si chiama “Per Riflettere Insieme Di Equità – Qualche libro Oltre l’arcobaleno” ed è consultabile via web sul sistema bibliotecario Ladiris.
(Per i più pigri, la bibliografia è scaricabile anche da qui: Per_Riflettere_Insieme_Di_Equità__Qualche_libro_oltre_l_arcobaleno )
Che dire di più?
Io lascerei parlare i libri, mi limito a fare due cose:
Il primo è un invito ad andare in Biblioteca, è un luogo bellissimo di aggregazione di coscienze civiche perché… credetemi. I libri sono quei sogni che consentono a un’unica persona di poter vivere tante vite diverse, e a mettersi in ciascuna in quei panni. Potreste scoprire che l’essere umano ama comunque, allo stesso modo, a prescindere dall’oggetto dei nostri desideri.
La seconda è ringraziare il gruppo di collaboratori che ha reso possibile tutto questo. Davvero, grazie.
Quello che avete fatto è fantastico e, a nome di tutti coloro che lottano giorno per giorno contro l’odio e l’omofobia.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31 luglio 2018 in Blog, Letteratura, Vita

 

Tag: , , , , , , , ,

Vi presento Avrei voluto essere lì

Un bel po’ di commozione e senso d’attesa mi accompagna con questo post. Oggi esce un romanzo a cui tengo particolarmente. Perché?
Perché è stato scritto in una fase particolare della mia vita, in cui avevo bisogno di fissare dei punti fermi, di riesumare alcune esperienze per poterle, finalmente, affrancare da me.
Non ve lo nego, è un romanzo crudo, che spiattella la realtà senza troppi giri di parole. Ma alla fine, penso che sia anche un portatore di speranza. Non solo per chi si è lasciato certe situazioni alle spalle, ma soprattutto per chi, in futuro, non sia più obbligato a viverle.
Vi presento Avrei voluto essere lì

mastinu_avrei_volut#521EA2F

«Avrei voluto essere lì
in quei momenti bui del passato nostro.
Per dirti tutte le parole che avrei voluto sentirmi dire.»

Questa è una storia come tante, una storia come poche. La biografia di tanti ragazzi gay felici dopo aver percorso il loro sentiero della dignità, ma potrebbe essere la storia di tanti ragazzi con un finale più tragico. Certe parole e certi gesti si imprimono come un marchio sulla carne e ne rimane vittima anche Edoardo. Già a dieci anni deve affrontare il compagno Christian che lo aggredisce all’uscita di scuola: frocio, gli dice. Per Edoardo è un universo che si svela.
Avrei voluto essere lì è una guerra tra ciò che sei e ciò che gli altri vogliono che tu sia, e l’ultima battaglia avverrà nella camera ardente della pubertà, dove Edoardo farà i conti con tutte le discriminazioni subite.
Questo romanzo accarezza la privazione degli affetti, cerca redenzione per la colpa di essere nato così, frocio, per arrivare a comprendere finalmente che ci vuole coraggio per crescere in un mondo di omofobi.

Titolo: Avrei voluto essere lì
Autore: Francesco Mastinu
Editore: goWare
Collana: Pesci Rossi – LGBT
Pagine: 278
ISBN e-book: 978-8833630632
ISBN cartaceo: 978-8833630625

Disponibile nei maggiori store online e nelle librerie

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 25 luglio 2018 in Blog, Letteratura, Vita

 

Tag: , , , , ,

Presentazione di Oltre l’arcobaleno Volume III a Roma[SEGNALAZIONE]

32203001_10204395126193537_737263979973312512_o

Con estremo piacere, in collaborazione con il Gay Center e Arcigay Roma, venerdì 22 giugno presso la sede del Gay Center, dalle ore 18, vi attendiamo! Saranno presenti alcuni autori.
Maggiori dettagli qui.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 giugno 2018 in Blog, Letteratura

 

Tag: , , ,

Share Party di Triskell per Tienimi con te

Ed ecco la prima iniziativa dedicata a Tienimi con te: Lo share party sulla pagina dell’editore. Per partecipare, basta seguire le indicazioni contenute in questo post.

Mi raccomando, avete tempo sino a sabato!

34702362_1703169869752471_1753087856454139904_n

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 8 giugno 2018 in Blog, Letteratura

 

Tag: , , , , ,

Il nostro amore esiste

In un’epoca dove certi valori dovrebbero (il condizionale è obbligatorio, a quanto pare) ormai essere consolidati, succedono cose, dichiarazioni o meglio ancora esternazioni da parte di alte cariche dello Stato che disattendono i principi basilari come il rispetto e l’equità a vantaggio di idee anacronistiche. Eppure… eppure.
Succede che per anni si è lottato, ottenendo tanto nei paesi più evoluti del globo, succede che oggi è meno difficile accettarsi e comprendere che amarsi non è sbagliato e che nella nostra quotidianità sappiamo essere famiglie con la pretesa(o meglio, il diritto) di essere al pari delle altre. Succede che ci sono gli storti che ci odiano perché sono loro ad avere problemi e non noi, succede che siamo mariti di mariti, mogli di mogli, genitori di figli e capaci di essere portatori di messaggi positivi per chi ancora oggi vive la propria sessualità come un incubo.
Eppure, succede che ci amiamo. Che è vero che siamo famiglie e questo fatto non può cancellarlo un Ministro in nome di un suo personale credo che è sbagliato e contraddittorio. Perché anche il Vangelo ce lo ha detto che Dio è amore e noi, davvero, amiamo. Ce lo ha confermato Budda, forse persino Maometto. La verità è che non importa.
Secoli di discriminazione e siamo oggi qui a ricordarlo a testa alta. Anni di lotta e di diritti che pian piano raggiungiamo, anche quando ci minacciano di volerli cancellare.
Siamo stelle, amanti, foglie che si agitano al vento come cuori ribelli ma rimaniamo noi.
Qualche anno fa dissero che l’amore vince, e io ci credo che è così.
Succede che le nostre famiglie esistono e che noi siamo membri attivi di una società civile destinata ad andare avanti nella pluralità delle nostre vite, che nessun presunta convinzione potrà far retrocedere. Solo avanti.
Per questo non possiamo stare fermi, non dobbiamo arrestarci, ma continuare ad amare.
Perché il nostro amore, esiste.
Lo grido forte, con tutto il fiato. Il nostro amore esiste e resiste.
#ilnostroamoreesiste #ilnostroamoreresiste ed è quello che siamo, per cui vale la pena di continuare a lottare.

???????????????????????????????

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 5 giugno 2018 in Blog, Vita

 

Tag: , , , , , , ,

Vi presento Tienimi con te. La nostra storia si è fatta musica

Annuncio, esce oggi, è ufficiale. E sono tanto emozionato!

33471880_1688515614551230_6178141233584537600_n

Daniele e Matteo, due mondi in apparenza differenti si scontrano in una rocambolesca girandola passionale nella quale i sentimenti faticano a esprimersi. Il giovane Dan è un timido romantico, mentre Matteo ha da tempo rinunciato a credere che l’oggetto dei suoi più grandi successi canori, l’amore, esista davvero.
La vita, però, li costringe a confortarsi continuamente con le emozioni che provano, fino a quando la loro storia non diventerà musica.

Titolo: Tienimi con te
La nostra si è fatta musica
Autore: Francesco Mastinu
Editore: Triskell Edizioni
Pagine 263
Collana Triskell Rainbow
ISBN Ebook       978-88-9312-388-4  acquistabile nei maggiori store online
ISBN Cartaceo  Prossimamente

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31 maggio 2018 in Blog, Letteratura

 

Tag: , , , , , ,