RSS

La mia biblioteca in Pillole – Destini (29)

06 Lug

E ancora oggi, condivido con piacere le mie ultime letture, quelle che mi hanno lasciato qualcosa e che in qualche modo voglio consigliare anche a voi. Oggi parliamo di destino, nelle varie forme e stratificazioni, con due romanzi e un saggio.
Iniziamo?

Titolo: Il destino attende a Canyon Apache
Autore: Laura Costantini e Loredana Falcone
Editore: Las Vegas edizioni
Pagine: 332

copIDACAQuesto di sicuro è uno dei libri che mi hanno più colpito quest’anno. Non solo perché si tratta di una trama fitta ma completamente logica, dove ogni tassello si incastra a perfezione nel quadro generale, ma perché l’atmosfera stessa della storia è capace di trasportarti nel mondo western, tra i teepee indiani e gli avamposti dell’invasore bianco con una semplicità disarmante. Il destino unisce quattro persone che non potrebbero essere più diverse tra loro: Kerry, Daniel, David e Shenadoah loro ,malgrado intrecciano i cammini sulle loro scelte, che altro non realizzano il destino di un’intero scontro tra i popoli. Un romanzo ricco di colpi di scena scritto dal duetto di autrici più talentuose del nostro tempo. Da non perdere.

Titolo: Scrittura Dispregiativa
Autore: Greta Cerretti
Editore: Mondoscrittura
Pagine: 150
cop_scrittura-dispregiativa_nuova2La storia di Sofia ha il potere di portare il lettore a confrontarsi con i propri sogni e con i risultati delle proprie rinunce. Il suo mondo sembra decolorato, ma la sua capacità di descrivere in modo sottile il mondo attorno e l’aura stessa dei suoi desideri riesce a far esplodere i colori dell’anima. Un libro che racconta le vicende di una donna che si sente sola, ma nel contempo riesce a dare consistenza al suo desiderio di cambiamento, o forse solo di accettazione del suo passato, per poter andare avanti. Un mix di generi si alternano, ma al centro rimane solo lei, la protagonista. Con tutte le sue fragilità che diventeranno i suoi punti di forza. Una lettura appassionata, che vale la pena di fare sul serio.

Titolo: Chiesa e Omosessualità. Un matrimonio imperfetto.
Autore: Domenico Di Cesare
Editore: Amarganta
Pagine: 136

chiesa e omosessualitàL’autore ci racconta, attraverso una serie di interviste che indagano sulla vita di alcuni sacerdoti, o meglio, sui loro destini, il difficile connubio tra l’esercizio della propria vocazione cattolica e l’essere omosessuali. Si tratta di veri e propri percorsi, a volte dolorosi, a volte rassegnati e in qualche occasione ricchi di speranza, che spiegano approfonditamente la piaga della negazione degli impulsi perpetrata dalla Chiesa che ancora oggi fatica ad accettare una constatazione semplice: l’omosessualità non solo esiste, ma può far parte della natura dell’uomo. Vi sono all’interno dei contenuti davvero toccanti, che vale la pena di conoscere per tutti coloro che vogliono capire meglio la posizione ecclesiale e, nel contempo, farsi un’idea precisa su quanto possa costare rinunciare a una vocazione o, al contrario, reprimere se stessi in onore di quanto la Chiesa Cattolica ritiene corretto o errato essere. Assolutamente consigliato.

Per oggi è tutto. Voi li avevate già letti?
Alla prossima!

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 6 luglio 2016 in Letteratura, Recensioni

 

Tag: , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: