RSS

La mia biblioteca in pillole – Storie emotive (28)

22 Giu

Ed eccomi qua per condividere pillole di lettura dalle mie ultime esperienze con i libri. Questa volta voglio dedicare la panoramica a tre libri che, per motivi differenti, sono in grado di emozionare il lettore.

Titolo: Passavamo sulla terra leggeri
Autore: Sergio Atzeni
Editore: Ilisso
Pagine:208
azteni

Diventa complesso confrontarsi con un’opera che, in qualche modo, attraversa la Sardegna tutta mediante il lirismo e soprattutto l’eroismo epico della sua storia. Un’opera, quella di Atzeni, che racconta un popolo ma che scavando ancora nell’animo è capace di esemplificare quelle che siamo. Danzatori sotto le stelle, banditi guerrieri, giudici e donne di coraggio e bellezza. Una storia che si tramanda, e che viene puntualmente raccontata per non perderne il ricordo.
La storia, frutto di una ripetizione orale dell’anziano Antonio Setzu fatta a un giovane ascoltatore, riporta alla mente accadimenti reali, o anche fantasiosi, che rendono le nostre pietre e il nostro sangue speciale, un tesoro corale e quasi onirico, che non dovremmo mai scordare: quello che ci lega alle nostre origini. Un romanzo da leggersi tutto d’un fiato.

Titolo: Lettere fra l’erba
Autore: Clara Cerri
Editore: Lettere Animate
Pagine: 293

copertina-proposta-lettere-2-758x1024
Una nuova storia per Clara Cerri, che racconto in modo disincantato due  epoche che si incontrano: la prima, quella degli adulti di oggi, che hanno vissuto il periodo della Pantera, una generazione che un po’ è maturata per lo scorrere del tempo e un po’ invece rincorre con il rimpianto quanto non è riuscita a splendere durante la giovinezza, quando tutto sembrava ancora essere possibile. Dall’altra la gioventù di oggi, incarnata dalla bella e indecisa Isabella che si confronta con gli adulti e che vive per la prima volta le emozioni proprie dei suoi sedici anni. Non starò a raccontare i nessi e gli intrecci, rovinerei il gusto di una bella storia che merita di essere letta per portare ciascuno a una propria sintesi.
Per l’ennesima volta l’autrice, dotata di un buon talento da spendere e del quale forse deve ancora osare di più, regala ai lettori una piccola perla che si trova a metà strada tra l’esperienza di vita e il romanzo d’amore, di quelli intensi, che non si esauriscono mai nemmeno col passare degli anni, capaci di andare oltre la morte.

Titolo: Ritratto di un preziosissimo amore indecente
Autore:  Federica Gnomo Twins
Editore: Triskell
Pagine: 136

ritratto
Un libro questo, che dura il soffio appena delle pagine tra le dita ma che è capace di trasudare pura emozione. Racconta, con una perfetta aderenza al senso storico, dell’amore tra un pittore, Thomas, e il suo giovane e inconsapevole modello Wilhelm. In un tempo dove sentimento ed erotismo si fondono assieme, il lettore riesce a dedurre lo sfondo di timore per una relazione che all’epoca potrebbe generare scandalo e che anzi obbliga entrambi a fare i patti con la propria natura e l’irreprensibilità genuina di quello che provano. L’amore trascina i due in un vortice complesso di eventi, ma ci regala un insegnamento semplice: non importa quanto socialmente la relazione possa essere accettata. L’amore rende puri.
Ed è un concetto per cui vale la pena di lottare ancora oggi.

Titolo: Il quarto fato
Autore:  Laura MacLem
Editore: Autopubblicato
Pagine: 323

29587838
Laura MacLem ritorna con una lettura dalla trama complessa, ma perfettamente incasellata nel suo dipanarsi. La sua è una lettura su più livelli di contenuto: abbiamo la misteriosa storia di Clara, una giovane lettrice che in qualche modo interagisce con l’ambiente e le variazioni attorno a sé e alla sua “famiglia” fino  a quando non matura la consapevolezza del suo ruolo e delle sue origini, dall’altro l’allegoria precisa della storia di un libro, di come si costruisce e di come rendere una trama realmente vivibile, degna di essere letta e, in quanto tale, vissuta.
Un libro che dimostra ancora una volta il talento di un’autrice nostrana che meriterebbe la ribalta, per la cura e soprattutto la fantasia con cui manifesta il piacere di scrivere e creare nuove storie sempre intriganti.

 

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 giugno 2016 in Letteratura, Recensioni

 

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: