RSS

La favola dei nostri giorni

19 Feb

C’erano una volta le unioni civili. Ne parliamo e le chiediamo da trent’anni. E poi c’era una volta un partito di Governo che si chiama ancora PD, che per iniziativa di alcuni suoi componenti ha proposto una legge, contenente il minimo sindacale ma comunque una legge. Ma questo partito, rendendosi conto di non avere i numeri, pur di non curarsi il suo mal di pancia interno e pur di non vedersi messo alla berlina dall’intera Europa, ha iniziato a strizzare gli occhi intorno, in cerca di alleati. C’erano una volta, in un tempo non molto lontano, anche i detrattori della legge, dalla Lega a NCD per passare a Fratelli d’Italia e PDL, che a gran voce hanno protestato sull’iniquità della legge Cirinnà perché gli omosessuali non meritano diritti. E per farlo hanno sparso talmente tante frottole in collaborazione con Adinolfi, Miriano e company che il mal di pancia è venuto un po’ a tutti. E quindi c’era una volta l’epidemia.
E poi c’erano quelli del Movimento 5 stelle, che la legge la volevano anche loro, e hanno prima strizzato gli occhi, poi hanno invocato una dose di imodium col voto di coscienza e infine, quando c’è stata la possibilità di votare e portare la legge a casa in fretta, prima che l’epidemia del mal di pancia del PD mietesse altre vittime, hanno preferito rifiutare il canguro (morto in Australia) per votare democraticamente tutti gli emendamenti, a partire da quelli che prescrivono che “negli uffici di stato civile si fa sesso” (cit. Malan) o sostituire “unione civile” con una marea di altre definizioni, come “collaborazione domestica continuativa” (cit. Giovanardi).
Poi ovviamente, la bagarre: il PD, che ha mal di pancia, si tira indietro e cerca nuovi alleati, i M5S dal canto loro dicono che la Cirinnà sta affossando la sua legge e che Renzi si sarebbe preso il merito del loro sostegno (come se tutti noi fossimo fessi dal non accorgerci che solo il M5S avrebbe potuto rendere il nostro una realtà) nel frattempo, nel resto d’Italia, i bambini e le loro famiglie senza diritti assistono a questo spettacolo indecente.
Cosa succederà? Semplice, miei piccoli amici: Il PD sintetizzerà una nuova leggina (perché sennò l’Europa li massacra sul serio) con i detrattori delle unioni civili, stralciando stepchild adoption, le reversibilità, qualsiasi rito ufficiale e imponendo l’obiezione di coscienza ai medici per le prestazioni familiari dei conviventi gay al compagno malato (perché sì, qualcuno sostiene anche quello) e noi a guardare, per l’ennesima volta, i nostri diritti buttati nel cesso per giochini politici. Ah, e ovviamente Adinolfi e amici sorrideranno mentre i M5S daranno la colpa a Renzi, smarcandosi dal loro gesto di rifiuto di fare qualcosa di tempestivo per i cittadini. Renzi infine dirà in Europa col suo inglese fluente di aver fatto grandi cose anche per i cittadini omosessuali italiani.
La morale di questa favola triste è semplice: i cittadini rimarranno senza adeguate tutele, mentre in Senato continueranno a dire che si interessano a noi, recriminandosi tra loro le reciproche inadempienze, specie in campagna elettorale.
Grazie Governo, Grazie Senato, Grazie Istituzioni.
E Grazie miei piccoli amici.

E confortatevi, io ce l’ho con tutte le forze politiche, anche se sembra che sia contro i M5S. Il PD è morto da prima dei Dico, dove lo show fu pressoché uguale.
La destra, vabbeh, non lo dico. E noi nel mezzo, ad attendere un dovere verso di noi che nessuno ha le palle di approvare in via definitiva, perché è meglio litigarsela. E vado oltre, forse in uno stato più civile, dove la politica è al servizio dei cittadini e non delle squadrette per misurare chi ce l’ha più lungo (il potere… Ma che avete pensato?!)

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19 febbraio 2016 in Blog, Vita

 

Tag: , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: