RSS

Beatrice Da Vela – Quasi una commedia[RECENSIONE]

10 Nov

Titolo: Quasi una commedia
Autore: Beatrice da Vela
Editore: Leucotea
ISBN: 978 88 99067 26 7
Pagine: 164

Copertina quasi una commedia (2)

Trama: Roma, 1972. Il professore Tommaso, membro di partito, vive una vita appartata e apparentemente tranquilla. Dopo aver presenziato a una festa di battesimo con la sua più cara amica Lucia, si libera di ogni incombenza per vivere, nelle sue intenzioni, una notte di passioni e di avventure, ma che di fatto si risolverà in uno scontro aperto con la realtà dell’odio. L’occasione consentirà all’uomo di mettersi in discussione nel delicato percorso introspettivo, facendo i conti con i desideri affettivi che in ogni modo cerca di reprimere.

Contenuti: Quasi una commedia è una storia che ha il potere di raccontare le persone ma anche il contesto politico e sociale dove esse sono inserite. Respiriamo l’aria di un peculiare conflitto ideologico, ai prodromi della nuova concezione politica in sede partitica dopo gli scossoni del 68 da un lato, dall’altro ci immergiamo nel privato di Tommaso, professore universitario di mezza età, omosessuale e attivista politico, che gioco forza si ritrova a fare i conti con le sue pulsioni fisiche e le sue aspirazioni sentimentali in un momento in cui deve confrontarsi con il senso malinconico delle sue solitudini, per quanto continui a volerle minimizzare. Ma l’incontro con Brunetto, un giovane diciottenne così distante dagli ambienti dotti che è uso a frequentare, simboleggia quasi lo scontro tra due mondi a parte, che difficilmente entrerebbero in contatto. Eppure succede, e l’argomento fondante delle modalità di legame che cerca di tenere in contatto i due uomini affascina il lettore. In termini LGBT l’autrice ci racconta l’amore impossibile, che permea la vita di Tommaso, il ricorso al battuage e alla prostituzione maschile per consolarsi dalla solitudine e rispondere, attraverso il sesso, alle carenze di una vita solitaria, con tutti gli schemi mentali che impediscono di fatto a concepire la relazione e che accompagneranno Tommaso nel suo percorso di cambiamento. Ritroviamo anche la fag hag, nella persona di Lucia, amica/amante platonica dell’uomo, nonché coscienza emotiva del suo vivere. A livello più generale, a parte tutte le puntuali annotazioni sul livello socio-politiche dell’epoca, risulta interessante e degno di menzione lo scontro di ruoli della figura femminile, rappresentato da Lucia, di mezza età ed eroina libera e Liviana, più giovane che però rinuncia agli estremismi del femminismo per rincorrere un concetto più blando di affermazione del sé senza per forza escludere il livello sentimentale dalla sua vita. È altresì interessante la dicotomia tra la vita cittadina e quella dell’entroterra periferico, ben rappresentato dall’escursione di Tommaso e Brunetto nel paese del compagno Antonio, laddove si riflette sulla lontananza tra due sistemi interconnessi: quello della gestione politica nella capitale da quello degli ideali, a volte retrogradi o scarsamente aderenti alla realtà dei fatti proprio da chi il sistema reale non lo vive in prima persona, per questioni in questo caso meramente geografiche.

Ambientazione e Personaggi: Tommaso, uomo in bilico tra modernità e vecchie concezioni, detiene un potere di fascino molto coinvolgente. Verrebbe quasi voglia di toccarlo, di dare consistenza alla sua fisicità. Il suo percorso è netto, la sua motivazione è chiara, ma mutevole, proprio perché nonostante gli anni riesce ad avere la forza di cambiare.
Brunetto risulta ugualmente ben delineato, nonostante la sua parlata romanesca si riesce a cogliere la sua personalità e l’intensità della sua passione, scevra da schemi e ingenua, genuina. Lucia e Liviana, nonostante abbiamo meno spazio di espressione, risultano abbastanza accattivanti. Meno delineati sono Corrado e Guido, l’ex di Tommaso che rappresenta il vecchio modello omosessuale che scappa dalla sua identità per scongiurare la discriminazione.
A livello ambientale i tratti descrittivi di Roma, ma anche dei paesi toccati dal viaggio dei protagonisti, risulta delicato, ma invade comunque la visuale del lettore attraverso gli occhi degli attori sulla scena, dove magari poi prevale l’atmosfera più emotiva che canonicamente fisica, un buon mix che si miscela in equilibrio fino alla fine.

Stile e Forma: Il pregio fondamentale della scrittura dell’autrice è il modo di dosare l’eleganza e dare una dimensione estremamente pertinente all’epoca trattata, al contesto sociale e soprattutto alla prospettiva del personaggio che parla o narra all’interno della sequenza narrativa. La scrittura è fluida e tridimensionale, i personaggi palpitano e acquisiscono tra le riflessioni e le parole una buona prospettiva. A livello di trama la storia si svolge in modo breve ma intenso, anche se comunque rimane un retrogusto di attaccamento che porta il lettore a volerne sapere di più, una volta conclusa la storia, per conoscere le evoluzioni successive della vita dei suoi protagonisti.

Giudizio Finale e conclusioni: Non ci si può non innamorare di Tommaso. Per quanto a volte il livello emotivo appaia frenato o meglio schiacciato dall’evoluzione delle vicende, di sicuro il professore è uno di quei personaggi che lascia un’impronta indelebile in chi legge. Quasi una commedia è una storia bella, che vale la pena di leggere perché può far battere il cuore, emozionato. Una breve avventura dedicata a chi ha bisogno di affrontare se stesso, le proprie paure e i propri pregiudizi per vivere libero di essere, senza più timori.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 10 novembre 2015 in Letteratura, Recensioni

 

Tag: , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: