RSS

Annarita Faggioni – I racconti depennati[RECENSIONE] – BlogTour

15 Mar

Personaggi in cerca di Editore partecipa al blogtour della raccolta di racconti “I racconti depennati”. In questo caso ho deciso di partecipare dedicando al lavoro di Annarita una recensione. Ma iniziamo con il booktrailer del libro:

Titolo: I racconti depennati
Autore: Annarita Faggioni
Autopubblicato
Pagine: 90

Trama: Il segmento di questa raccolta di racconti, al di là degli intenti e degli esiti, rimane sempre uno soltanto: la descrizione dell’emozione applicata alla vita quotidiana. Non importa se in un’atmosfera fantastica o se in una drammatica realtà moderna. L’emozione vibra, respira e si espande per la durata appena di dieci storie drammaticamente diverse tra loro, ma legate al lettore in modo indelebile.

L’esperienza di lettura: La prima premessa alla raccolta di racconti nel caso di questi testi depennati, è di sicuro obbligatoria. La stessa autrice ammette il senso del progetto, evidenziando il coraggio della sua scelta: ha raccolto i testi che, per un motivo o per un altro, sono stati in qualche modo rifiutati nelle competizioni e nei concorsi a tema. Nonostante la sconfitta, pertanto, il primo merito che le va riconosciuto è il coraggio di non aver abbandonato i testi al loro destino e di dargli comunque una dignità. Solamente lasciandosi avvolgere dal percorso narrativo il lettore potrà misurarsi col rifiuto, in alcuni testi più che giustificato, in altri invece riservandosi delle piccole scoperte gradevoli che non giustificano la perdita della competizione.
Per quanto i temi siano eterogenei, comunque, laddove il lettore ha modo di spaziare dalla fantasia all’argomento storico per poi approdare ai drammi della società moderna sino alle conseguenze in termini fantascientifici, si ritiene che la scelta di commistione degli intenti e delle storie sia azzeccata: ravviva il ritmo e il senso della scoperta, il lettore non cade nella noia estendendo i propri pensieri su svariati fronti. Di sicuro i testi che privilegiano i temi attuali sono meglio riusciti di quelli che ricalcano ambientazioni storiche, o proprie della fiaba, dove si denota una maggiore inflessione nel tenore narrativo e si evidenzia l’inesperienza a trattare con quel dato genere.
La narrazione richiede rigore, non solo istinto, per questo alla fine alcuni testi sembrano poter reggere meglio mentre altre storie zoppicano di più, rendendo l’esperienza di lettura non giudicabile con decisione e certezza.

Forma e stile: Alcuni testi hanno davvero un bel ritmo che si esprime con chiarezza e senza molti fronzoli, arrivando dritti al cuore e cogliendo appieno gli intenti, restituendoli all’esperienza di chi legge. Altri purtroppo, sia per la presenza di ridondanze o di termini non conformi al senso dell’intera frase, sia per alcune piccole imprecisioni stilistiche, faticano a emergere, anche a livello espositivo: alcune scelte discutibili sulla verosimiglianza delle scene e sul piano temporale di espressione della storia pregiudicano la godibilità dell’intera raccolta, altalenando momenti di estremo gradimento ad altrettanti di delusione.

Conclusioni finali: Il coraggio di aver comunque dato a dei testi un’opportunità è comunque sufficiente per potersi complimentare con l’autrice, che è riuscita a tutelare comunque il suo lavoro, come se fosse un figlio, nonostante le porte chiuse in faccia, facendo tesoro dell’esperienza maturata. I racconti depennati è una raccolta multiforme, dedicata comunque a chi ha le capacità di spaziare in un tempo breve a tanti argomenti diversi. A ogni modo, tra tutti e dieci, “Due anime in sincronia” rimane il mio preferito.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 15 marzo 2014 in Blog, Recensioni

 

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: