RSS

La mia biblioteca in pillole – Triskell Edizioni (20)

13 Set

Oggi dedico la pagina delle mie ultime letture ad alcuni libri della casa editrice digitale Triskell, nata da un anno circa, che pubblica storie sentimentali rigorosamente a lieto fine. Ho avuto il piacere di interagire con loro per un concorso dal quale è nata l’antologia La prima volta, dove c’è anche un racconto inedito del sottoscritto. Le mie letture si sono concentrate sui testi da loro proposti con tematiche GLBT. Alcuni di questi e-book possono essere scaricati gratuitamente presso il sito dell’editore.

Titolo: The Scar
Autore: Erin E. Keller
Prezzo: gratuito
Pagine: 55

Ryan è un giovane riservato, che crede poco nel suo fascino, a maggior ragione dopo l’incidente, che gli ha lasciato un segno indelebile sul volto. Ma Ryan non ha fatto i conti con Sean, un ragazzo simpatico, che in tutti i modi cerca di rimorchiarlo e fargli capire che si può andare al di là dei propri pregiudizi estetici. Quello che l’autrice tratteggia è una storia molto romantica, per quanto gli elementi in gioco siano minimi e concentrati in poche pagine, Ryan ha accettato il suo essere omosessuale e di certo il suo entourage, con Charlie (l’amica del cuore nonché ex fidanzata, una fag hag perfetta) in testa, non fa una piega dinanzi ai suoi drammi esistenziali e alle sue paturnie sentimentali.
Il target è giovanile, un buon ritmo narrativo, nonostante alcuni dettagli che non vengono esplicitati in modo chiaro, lasciando il lettore con qualche buco sul pregresso. I personaggi sono pennellati appena, ma con un contorno talmente vivido da rimanere impresso a fine lettura.

Titolo: Secondo Freud
Autore: Saura Underscore
Prezzo: Gratuito
Pagine: 14

Danny, un esame importante da sostenere. Un unico ostacolo, la sua attrazione per l’insegnante, Jack, col quale ha sviluppato un rapporto di sottintesi che vorrebbe si aprisse a una relazione passionale. Il tempo che scorre inesorabile, un’unica idea quasi un’ossessione: essere tra le sue braccia, superando l’ostacolo dei ruoli all’interno dell’università.
Questo racconto dura il tempo di una sorsata, spalancando una dimensione attraente e stratificata in modo chiaro e con una buona tecnica, che accenna, tratteggia appena, ma consente di poter esplorare in profondità anche quello che l’autrice sa e non vuole raccontare.
Eppure questa breve perla di Saura sa coinvolgere e scuotere nel profondo: eccita, colpisce nel segno, regala una sola sorsata, ma il sapore è talmente dolce da voler gustare ancora.

Titolo: La fotografia
Autore: Flavia Sanders
Prezzo: Gratuito
Pagine: 40

Lea vive con la nonna, una ragazza chiusa in se stessa. Un giorno scopre una foto nella soffitta di casa e non riesce a non chiedere alla nonna la storia di quei due uomini che da subito provocano il suo interesse. Sarà la nonna a rivelarle la bellissima storia d’amore tra Frankie e Mitch. Il loro amore contrastato, ambientato nel ’44, aiuterà Lea a capire il senso del vivere e del mettersi in gioco.
Il racconto è troppo breve rispetto alla portata della storia che si racconta e, soprattutto,  a tutte le implicazioni storiche che potrebbero essere sviluppate partendo dall’ambientazione americana sotto la seconda Guerra Mondiale. A parte alcune imprecisioni proprio sul versante storico (esempio: come possano usare le polaroid già dal ‘44, quando il primo modello venne messo sul mercato solo 4 anni dopo, stante alle fonti storiche), che comunque costituisce un contorno rispetto ai temi fondanti del rispetto amoroso e della relazione non accettata dalla famiglia di Mitch, e la conseguente lotta per l’affermazione del proprio io e delle proprie aspirazioni. Di sicuro il materiale narrativo si prestava a concepire una storia con un respiro più ampio, forse troppo concentrato (se non compresso), secondo me, in poche pagine. È comunque una lettura scorrevole e simpatica, ma sulla quale ho delle riserve.

Autore: Erin E. Keller
Titolo: Jerry è meglio
Pagine: 106
Prezzo: 1,99 €

Tra Aaron e Jerry i rapporti sono sempre tesi: tanto l’uno è rigido e romantico, tanto l’altro è esuberante e passionale. Proprio come nelle migliori saghe, i loro essere opposti li catturerà nella rete della reciproca attrazione, arricchita da sospetti, ripensamenti, tradimenti e soprattutto dalla scoperta che forse le cose non sono mai come appaiono.
Quello che propone l’autrice con questo romanzo breve è un ritratto accorato e coinvolgente che descrive uno spaccato sentimentale tipico delle relazioni umane, dove spesso ciò che ci attrae è esattamente quello che ostacoleremo fino alla morte. Il merito maggiore del romanzo di Erin è proprio il descrivere una storia sentimentale tra due uomini (con tutte le contraddizioni del caso) senza mai perdere il gusto di una relazione normale e nota a tutti,  a prescindere dall’orientamento sessuale dei suoi protagonisti. I personaggi principali sono ben strutturati, sia fisicamente che caratterialmente, mentre quelli di contorno forse risultano meno evidenti, come se comunque l’emotività e gli attriti tra Jerry e Aaron offuscassero qualsiasi altra presenza, rendendola trasparente anche quando invece sarebbe necessario qualche guizzo narrativo in più, affidato all’azione esterna.
A ogni modo la lettura è godibile, trascina e si fa gustare pagina dopo pagina. L’unica criticità, che un po’ esce fuori dal testo per entrare nell’ambito della produzione dell’autrice, è solo il desiderio e la curiosità di leggere Erin cimentarsi in una storia LGBT ambientata in Italia. Sono convinto che saprebbe stupire.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 settembre 2013 in Blog

 

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: