RSS

Legge sui reati di Omofobia: Ce la faremo?

22 Lug

Leggo (e rigiro, qui) l’articolo con cui Ivan Scalfarotto, deputato tra i fautori della legge di cui al titolo, ci spiega cosa sta succedendo: in realtà parte della maggioranza di Governo (PDL) cavilla sulla norma proposta, richiedendo addirittura di fare una moratoria (e una conseguente esclusione dalla discussione) di proposte che riguardino i cd. temi “etici”.
Perché adesso, chiedere di non essere additati, vessati o malmenati e offesi in nome del proprio modo di essere non è un argomento di sicurezza sociale ma diventa, suonate i tamburi (e i clavicembali, perché ci vogliono proprio), etica.
Etica: quel ramo della filosofia che consente (o meglio, dovrebbe consentire) di discernere nell’agire umano il comportamento moralmente lecito da ciò che non lo è.
Ora: non bastavano i 400 e oltre emendamenti presentati, finalizzati proprio a fermare l’iter di una norma che, non sarà la priorità per far riemergere il paese dalla crisi economica, ma di fatto se viene realizzata non toglie a nessuno nulla (a parte le parole di bocca a chi inneggia l’odio), se nel contempo facciamo questo e tanto altro (tipo acquistare coi nostri soldi X aerei da guerra malfunzionanti e sorpassati tecnologicamente) ma mi chiedo se tutta questa premura e il conseguente ricatto non comportino, per l’ennesima volta, la perdita di un’occasione per dare una parvenza di civiltà a questo paese già vergognosamente caduto in basso così. Molti temono che ora non si possa più dire “padre e madre” per offendere i gay, come anche mostrare il proprio dissenso per la loro esistenza/condotta di vita.
Perché a conti fatti ( e mi permetto di copiare integralmente il pezzo dell’articolo) la norma proposta invece disciplina delle cose molto pratiche (che non farebbero tacere nessuno, fintanto che si esprima nei modi dovuti, con rispetto)

[…]la legge colpisce, rendendole reato, condotte molto specifiche:
1. La propaganda (e non la mera diffusione) di idee fondate sull’odio
2. La discriminazione 
3. L’istigazione (e non il mero incitamento) alla discriminazione
4. stabilisce un’aggravante sulla pena per i crimini (percosse, lesioni personali, ecc.) che siano stati commessi per ragioni di odio o discriminazione.[…]

Ora. Io penso che questo ignobile tentativo di toglierci il diritto al rispetto vada diffuso ai massimi livelli, in ogni dove. E il senso di questo piccolo post, è proprio questo.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 luglio 2013 in Blog, Vita

 

Tag: , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: