RSS

Cose mie #3

02 Lug

Nel momento in cui raccogli le tue cose e te le rimetti nella valigia, insieme a tutti quei piccoli ricordi e a tutte le cose che proprio non è possibile lasciarsi indietro, capita di fermarsi.
Che magari lo fai un respiro profondo, che magari capisci che non è finita affatto. Perché il piccolo viaggio, la missione che dovevi fare per rimettere a posto i pezzi della tua coscienza e tutti gli incontri che hai fatto e che rimarranno incollati nel tuo cuore per un tempo illimitato, acquisiscono un nuovo senso. Quello della resa incondizionata a ciò che hai sentito, anche quando non è corrisposto. Quello dell’assaporare il gusto, tutto diverso, di un viaggio che sembra finito ma che in realtà è solo il preludio, di un seguito che deve ancora venire.

Il senso, , di un piccolo uomo, che un giorno si scopre viaggiatore senza meta. L’onore di un compito che senti di doverti attribuire, l’emozione di tutto quello che non sai e che ancora deve venire, la disdetta di chi ti ha spezzato dentro ma che, con la sua esistenza, ha contribuito a generare quest’avventura.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 luglio 2013 in Blog, Vita

 

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: