RSS

Qualcuno me lo spieghi

06 Giu

No, fatemi capire.
Nel mese di sostegno ai diritti LGBT, che qua in Italia non esistono, quest’anno per il Pride Nazionale a Palermo, abbiamo l’adesione del Ministro delle Pari Opportunità e del Presidente della Camera (le quali sfileranno nel corteo) come c’è scritto qui. Ecco, un momento storico, dove istituzionalmente viene riconosciuta la manifestazione (la cui storia, per due informazioni veloci, la trovate anche qui) dallo Stato, atto, per me, doveroso (e non dal 2013) e cosa pensiamo di fare? L’esecutivo e taluni esponenti politici esprimono il loro “dissenso” su un adesione che può spaccare una “maggioranza di governo”. Perché due persone istituzionalmente manifestano in favore dei diritti negati a una fascia di cittadini ledono cosa, di preciso?
Qualcuno, ha la memoria corta.
Quando un Vice Premier e Ministro dell’Interno insieme al Ministro dei Trasporti sono andati a manifestare contro la Magistratura per una sentenza di condanna di uno della loro corrente politica a Brescia, non era altrettanto inopportuno (per non affrontarlo poi come un vero e proprio attacco all’ordine democraticamente costituito del nostro paese)?
Cose allucinanti, cose allucinanti…

Meglio che da domani riprendiamo a parlare di libri, va’ (per non dire altro).

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 6 giugno 2013 in Blog

 

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: