RSS

L’attesa

07 Nov

Sono qui. Col gelo nelle dita a percorrere strade nella tastiera, cercando di non pensare a nulla.

Eppure il momento arriva, non so cosa può aspettarmi oggi, non so. Nulla. Tutto. E’ solo un gioco fatto di rischi e benefici, di attimi in cui qualcosa che hai creato ha preso forma vita, e non ti appartiene più. Diventa altro, si espone, esce fuori e tu puoi solo avere il coraggio di accettarla. Di dire che l’hai fatta tu, senza sapere cosa ciò possa portarti.

Parlare, comunicare, leggere, scrivere. Tutto ciò che diventa essere. Le dediche ricevute, quelle che attendi ancora, ciò che potrebbe prenderti a schiaffi e risvegliarti dal sogno che in tanti anni hai accarezzato la notte prima di riporlo nel cassetto, magari delle cose perse.

E poi voglia. Che sia già domani.

E paura. Che arrivi davvero domani.

E poi penso, rifletto, gelo. Manca poco, qualche ora, o qualche giorno. Arriva, arriva. E sì, posso dirlo: sono pronto. Ma poi nego, potrei non esserlo sul serio.

Attendo. Questo faccio stanotte. Attendo e basta.

Domani.

Ma forse ormai, lo devo chiamare oggi.

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 7 novembre 2012 in Vita

 

Tag: , ,

Una risposta a “L’attesa

  1. Bruna

    8 novembre 2012 at 00:09

    L’attesa. Piuma leggera o macigno. Domani arriva sempre. Attendo anch’io…

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: