RSS

Loving Memory, Isa

16 Mag

“Proprio ieri mattina mi hanno detto che te ne sei andata
Susanne i loro piani hanno decretato la tua fine
Sono uscito questa mattina e ho scritto questa canzone
Solo che non ricordo a chi mandarla

Ho visto il fuoco e ho visto la pioggia
Ho visto giorni splendenti che pensavo non sarebbero mai finiti
Ho visto periodi solitari quando non riuscivo a trovare un amico
Ma ho sempre pensato che ti avrei rivista”

J. Taylor

Questa è la sera dedicata ai pensieri un po’ tristi, quando le notizie ti cascano addosso senza che tu possa contrastarle, senza volerci credere.

Perché in fondo è vero, le rocce si sfaldano, per quanto siano forti si sgretolano contro il mare della nascita e della morte. Una dedica alle cose che ci passano accanto, alle persone che incrociamo nella nostra esistenza e che lasciamo da parte per rincorrere i sogni, la vita, gli impegni e tante altre cose che in un giorno come oggi ci possono far sentire stupidi. Dedicato al tempo che passa quando rinvii una telefonata, perché a volte sembra pesarti sapere come va.

Dedicata alla paura quando le cose si mettono male, e non sai cosa dire a chi sta soffrendo. Quando il rimprovero bonario fa paura, perché d’altronde sei sparito per anni forse, e tutta un’intera vita ti ha cambiato nel profondo.

Dedicata a tutte le cose belle che hai ricevuto, agli insegnamenti nel lavoro, agli esempi, al sorriso che a volte ti protegge anche nei momenti in cui sembra che tutto sia perduto.  Dedicato a questo momento in cui mi convinco che gli angeli esistano sul serio, e che tu sia lì. Perché alla fine ecco quello in cui credo: un posto dove andare, oltre alla vita deve esistere per forza. Dove potrai sentirti libera, e al sicuro.

Dedicata a tutti quei grazie che non ho fatto in tempo a dire. E che continuerò a non poterlo fare, da oggi in poi.

Grazie di tutto. Grazie di cuore.

“Ho visto il fuoco e ho visto la pioggia
Ho visto giorni splendenti che pensavo non sarebbero mai finiti
Ho visto periodi solitari quando non riuscivo a trovare un amico
Ma ho sempre pensato che ti avrei visto, tesoro, un’altra volta

Ma ho sempre pensato che ti avrei rivista
Ora mi capitano solo poche cose
Pensavo che ti avrei vista, pensavo che avrei visto fuoco e pioggia, ora”

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 maggio 2012 in Blog, Vita

 

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: