RSS

Piccoli Consigli per Autori e Commentatori: Come dare/accogliere Tranvate sui denti

26 Mar

Spesso il web è un mondo particolare, soprattutto per chi ha voglia di mettersi in gioco e di confrontarsi con gli altri, soprattutto per capire in che direzione, ciò che scriviamo, sta andando.

Eppure … eppure.

A volte bisogna sapersi attrezzare, mettersi in discussione, perché quello che scriviamo può non portare a quello che intendevamo dire, e anche quando commentiamo ed esprimiamo pareri dobbiamo fare attenzione a essere sinceri, ma a evitare di ferire più del dovuto. Una critica sincera e ben assestata può farci vacillare, come una tranvata sui denti. Ma il saper crescere e confrontarsi è indispensabile per raggiungere un risultata accettabile.

Da una discussione avvenuta nella scuola del WD, un forum che a me ha dato tantissimo,  sono nate spontanee queste mie riflessioni:

A chi riceve una sonora tranvata sui denti:
– E’ inutile richiudersi a riccio. Ferisce e fa male, fai prima ad accettare che ciò succeda. Senza questo dolore non andrai mai da nessuna parte.
– Nessuno nasce già preparato, c’è sempre qualcosa in cui devi crescere, studiare, migliorare.
– Non chiuderti dietro agli apprezzamenti che puoi aver ricevuto. Se ricevi una considerazione negativa, per quanto ti sia impegnato, vuol dire che c’è qualcosa che nel testo non va.
– Non comportarti da incompreso: “Ma io volevo dire”, “In realtà non è così” sono giustificazioni. Se fossi stato chiaro, non ti avrebbero frainteso.
– Fermati a pensare un attimo: nessuno critica per il gusto di farlo, prendi gli spunti che ti vengono dati non per attacchi, ma come stimoli per migliorare.
– Impara a discernere le critiche, quelle che sono centrate su cosa non funziona da quelle che invece si estendono alla tua persona o al tuo essere o alla tua intera opera omnia. Le prime sono utili, le seconde spesso superflue e gratuite.
– Non pensare di smettere: se hai bisogno di scrivere, continua. Solo, non incorrere sempre negli stessi errori che ti fanno rilevare.
– Abbandona la presunzione: se non funziona, rifletti, migliora, riscrivi.
– Rifletti sempre su un aspetto: scrivi per te stesso o vuoi trasmettere qualcosa a chi ti legge? Non dimenticare mai perché fai quello che fai.
– Quando sarai stanco, demotivato, stressato e triste: fermati. A volte bisogna fare un lungo respiro prima di riprendere una corsa.
– Accetta le tranvate, falle tue. Ti assicuro che la prossima volta che scriverai qualcosa penserai ai rilievi che ti sono stati fatti e cercherai di superare i limiti che ti sembravano invalicabili.
– E se arrivi a un punto in cui ti sembra che non ci siano speranze o migliorie: riposa. Fai altro, scegli la tua strada. Non per forza voler dire qualcosa con la scrittura è la strada giusta per te.

A chi deve dare una sonora tranvata sui denti:
–  Non avere paura di farlo. Esprimi con naturalezza il tuo pensiero, e tutti i nodi che ti sembrano da rivedere sul testo.
–  Fai una distinzione tra aspetti oggettivi e aspetti soggettivi della tua valutazione, senza dimenticare mai di esternare quali essi siano mentre lo scrivi.
–  Attieniti al testo. Non divagare, non espanderti su temi o argomenti che possono non essere pertinenti o non capiti.
–  Sii chiaro, esplicito. Sempre, comunque e dovunque.
–  Non dimenticare chi hai di fronte: evidenzia le criticità, ma fallo in modo di non varcare i confini del rispetto, dall’altra parte c’è sempre una persona, non un sacco da boxe.
–  Prendi in considerazione quello che hai letto e che devi giudicare: di un unico fuscello non puoi assolutamente farne un intero prato. Evita di fare previsioni sul futuro o sul destino, o di esprimere giudizi assoluti: se un racconto non funziona, non significa che l’autore non sappia fare nemmeno la lista della spesa.
–  Astieniti da giudizi sull’autore, non sono pertinenti con il tuo mandato: non lo conosci, non sai chi sia. Potrebbe avere tante cose da raccontare, un giudizio troppo personale potrebbe avere delle conseguenze irreparabili.
–  Risparmia la psicologia spicciola. Di fronte a te hai un racconto da valutare, la psicanalisi è competenza di altri professionisti.
–  Esprimi critiche costruttive. L’intento è quello di aiutare a comprendere cosa non va, non di fare inutili massacri.
–  Non deridere mai quello che ti trovi davanti. Non è detto che la prossima volta potrebbe essere il tuo turno, per cui non comportati mai come non vorresti che si comportassero nei tuoi confronti.
–  Sii sincero. Quasi sempre è meglio una sonora tranvata, ben data, piuttosto che false carezze. La prima fa riflettere; le seconde, se non veritiere, produrranno danni a lunga scadenza.

Vale sempre la pena fermarsi un attimo a pensare.

Annunci
 
5 commenti

Pubblicato da su 26 marzo 2012 in Blog, Letteratura

 

Tag: , , ,

5 risposte a “Piccoli Consigli per Autori e Commentatori: Come dare/accogliere Tranvate sui denti

  1. Nephrem Rah

    26 marzo 2012 at 20:33

    C’è solo una cosa con la quale non sono d’accordo: “nessuno critica per il gusto di farlo” non solo lo fanno ma ne vanno anche fieri e si diffondono come mosche °_° *approva il resto*

     
  2. icittadiniprimaditutto

    27 marzo 2012 at 10:51

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

     
  3. studentepercaso

    12 maggio 2012 at 19:25

    Per pubblicare i libri ho appena creato una nuova piattaforma http://www.leggilibri.it inizierà ad essere operativa appena riesco a raccogliere i primi libri.
    Se volete dargli un’occhiata 😉

     
  4. Romina Tamerici

    7 giugno 2012 at 10:26

    Questo post è bellissimo! Sono appena arrivata su questo blog e il titolo mi ha catturata.

     
    • jfmastinu

      9 giugno 2012 at 16:40

      Grazie per il tuo commento e per l’apprezzamento 🙂

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: