RSS

Editoria a Pagamento e Idiozia Gratuita – EAP è e rimane sempre un danno

09 Gen

Attraverso il link del blog di Matteo B. Bianchi ieri sono arrivato a Michela Murgia e al suo ultimo contro l’editoria a pagamento, qui.

Ecco, sono un po’ costernato, non tanto per i contenuti, condivisibili, ma per l’atteggiamento di tanti che hanno gridato “allo scandalo!”  nei commenti al post per aver recepito quello che ha scritto l’autrice come un’accusa denigratoria nei confronti di chi paga per pubblicare. Certo, perché noi esordienti non abbiamo opportunità di essere presi in considerazione da circa 300 case editrici sparse in tutta Italia che, se apprezzano il lavoro svolto, ti pubblicano gratuitamente. Addirittura se mi compro la pubblicazione posso definirmi scrittore tanto quanto i grandi (quindi dovremo tutti avvisare che la stessa cosa avviene se mi compro la laurea in legge o in medicina, pago e divento magicamente medico/avvocato?) e mi sento in diritto di scagliarmi contro “la presunzione” di una donna che ha pubblicato sempre free perché meritava (ed evidentemente rode a chi invece spreca tanto tempo nel commentarla e dileggiarla) e che dà una semplice informazione: non bisogna pagare per pubblicare.

Altro aspetto importante è la confusione: gli editori a pagamento sono quelli che a fronte di una ingannevole selezione ti chiedono soldi per pubblicare con o meno acquisto di copie (importi tra le altre cose di un certo rilievo che vanno ben oltre le spese per stampare un libro), e ti promettono editing (che non fanno quasi mai), tutela (che dimenticano dopo la stampa) e pubblicità (che non c’è mai) senza dirti che: il tuo libro non venderà mai da un libraio, che il lavoro non verrà minimamente eseguito sul tuo testo e che nessuno, dopo una pubblicazione EAP, ti prenderà più in considerazione. Diverso è il sistema Print on Demand dove un autore consapevole stampa/pubblica il suo libro e si propone al mercato libero come autoimprenditore, sperando di emergere. Il 99% delle volte soddisfi il tuo ego, ma anche nel shelf publishing vi sono delle occasioni in cui l’autore davvero ha occasione di mostrare il suo talento, senza sborsare cifre verso gli EAP.

So bene di non essere convincente, ma pubblicare a pagamento arreca solo danni: a te come autore e alla piccola e media editoria che valorizza i talenti pubblicandoli gratis. E un altro inciso: non sono fan, amico, parente della Murgia, la conosco solo attraverso i suoi libri, qualcuno mi è piaciuto, altri no, ma consentitemi di dirlo: fa bene e le sono solidale. E spero che continui a scriverlo all’infinito, e che, come lei, lo facciano tanti altri autori affermati.

Se tu, sparuto lettore, ti fossi imbattuto per caso in questa pagina e volessi saperne di più, ti consiglio di seguire questi link, del Writer’s Dream, una comunità che ha fatto negli anni una lunga lotta per la difesa di chi sogna di essere scrittore, e che spiega per bene cosa sia l’editoria a pagamento. Grazie a loro già in tanti aspiranti (me compreso)si sono salvati da questo male dell’editoria contemporanea:

http://www.writersdream.org/blog/2010/10/quando-i-sogni-hanno-un-prezzo/

http://www.writersdream.org/blog/2010/09/i-10-motivi-per-non-pubblicare-a-pagamento/

http://www.writersdream.org/blog/2011/09/self-publishing-vs-editori-a-pagamento-la-sfida/

http://www.writersdream.org/blog/2009/11/perche-dire-no-alleditoria-a-pagamento/

http://www.writersdream.org/blog/2010/06/pagare-per-lavorare-e-lavorare-gratis/

Ok, forse me la sono presa troppo, ma davvero, che ancora oggi si difendano gli EAP contribuisce a farmi venire i capelli bianchi, e francamente il pepe e sale col mio bel viso ci stanno a fare ancora poco.

*Ritorna allo stato zen riscrivendo il suo racconto*

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su 9 gennaio 2012 in Blog, Letteratura, Vita

 

Tag: , , , ,

2 risposte a “Editoria a Pagamento e Idiozia Gratuita – EAP è e rimane sempre un danno

  1. icittadiniprimaditutto

    9 gennaio 2012 at 21:34

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: