RSS

PAZZO PER COLTON

20 Mag

 

Colton Ford, artista americano il cui vero nome è Glenn Soukesian, è nato a Pasadena nel 1962, precisamente il 12 Ottobre sotto il segno della Bilancia.

Il suo percorso artistico, poco noto in Italia se non a determinati estimatori, ha subito diverse modifiche nel tempo.

Da quel che ho letto sulle sue rare biografie Colton inizia la sua carriera proprio come musicista, ma successivamente, con l’ausilio del suo ex fidanzato, il pornoattore Black Harper, entra anche lui a far parte della cinematografia pornografica di stampo omosessuale.

Partecipa, dal 2001 al 2004, a circa una ventina di produzioni del settore, anche con dei grandi registi e artisti del genere, diventando uno dei maggiori attori apprezzati del genere bear e daddy.

Nel 2004 Da artista artista dell’adult business ritorna ad essere musicale dedicandosi al genere disco – dance e house music, con i suoi successi infatti arriva a esibirsi nei principali club del Nord America e dell’Europa.

Escono i suoi primi singoli, tra cui “Everything”, nel 2007 è la volta del suo primo album “Tug of war” a cui seguirà nel 2009 il secondo, che contiene interamente cover di grandi successi americani rivisti in chiave dance, dal titolo “Under the Cover”.

Rispetto alla sua carriera nel campo dei video, inizia nel 2007 con il documentario “Naked Fame” in cui tratta il suo vissuto nel divenire da attore hard a star musicale, ottiene poi la parte del sceriffo Trout nella serie televisiva a tematica omosessuale “The Lair”.

                                  

La caratteristica fondante, a mio giudizio, non si basa esclusivamente sulle sue doti musicali, ma sull’impatto che l’artista dà di se attraverso i suoi video musicali. Alcune delle sue canzoni sono orecchiabili, e non hanno niente di che invidiare ad altre produzioni che ci vengono propinate nelle discoteche o in radio. I suoi video rispecchiano questa sua caratteristica di esplosione erotica, che mai trascende nel volgare, ma che di fatto tiene agganciato lo spettatore in un gioco di immagini, fantasie e desiderio.

Sicuramente un personaggio del genere, ahinoi!, manca nel panorama musicale italiano, ancora ben ancorato alle mentalità ben pensanti di gradire di più sederi e seni femminili  in bella vista e far finta che certi malevoli autori viziosi non esistano, panorama in cui persone come Colton Ford, ancora oggi, farebbero fatica ad inserirsi.

Per chi fosse interessato su iTunes sono reperibili tutti i suoi singoli e i due suoi album.

È inutile, non posso farci nulla, lui è entrato nella mia esistenza quasi per caso, ma non riesco a togliermelo dalla testa.

Che ci posso fare?

Anche io sono pazzo per Colton Ford!

 Qui trovate la sua pagina su Facebook

 Qui la sua pagina Twitter

 Qui il suo sito ufficiale.

 

 

Annunci
 
3 commenti

Pubblicato da su 20 maggio 2011 in Blog, Recensioni, Vita

 

Tag: , , ,

3 risposte a “PAZZO PER COLTON

  1. lordbad

    21 maggio 2011 at 16:15

    Ma la “vita” può davvero essere analizzata, capita, compresa…

    O dovremmo invece “limitarci” a viverla?

    Dove è la consapevolezza?

    Riflessioni su questo demone su Vongole & Merluzzi, dove spero avrai voglia di ricambiare la visita e il commento nell’ultimo post…Grazie!

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2011/05/21/psicofornication/

    Aggiungo i complimenti per il tuo blog 🙂

     
  2. jfmastinu

    22 maggio 2011 at 09:35

    Grazie 😉

     
  3. lordbad

    24 maggio 2011 at 22:53

    grazie a te 🙂

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: